11/11/11

Piadina gyros


Qualche anno fa sono stata in vacanza nelle isole cicladi, un mare cristallino esaltato dalla bellezza di queste piccole perle, paesaggi spettacolari  alternati dal colore bianco e blu dell'architettura, storia, cultura e tradizione ne fanno da cornice, e infine il cibo....mhmhmhm. Si!! il cibo greco è qualcosa di unicamente buono.
A quei tempi non sapevo di essere targata GF, e da buona turista ho assaggiato e gustato  quasi tutta la cucina greca, insieme a  questi   i gyros pita erano i miei piatti preferiti, e poichè la nostalgia si fa sentire ve li ripropongo in una versione gf italianizzata. 



 ...cominciamo con la ricetta dello tzatziki, una tradizionale salsa a base di yogurt greco che accompagna molte pietanze e in particolare i gyros. Dimenticavo da buona turista ho comprato anche un libro di cucina greca. Le ricette che vi propongo vengono da li, leggermente rivisitate.

Ingredienti:

1 yogurt greco intero da 170 gr Total Fage
1 cetriolo medio
1 spicchio g'aglio
sale

Lavare e asciugare il cetriolo, eliminare le estremità, tagliarlo a metà nel senso della lunghezza e con la parte bianca passarlo sulla grattugia leggermente inclinato, in questo modo viene eliminata la buccia per intero e non vi grattugiate le dita. Mettere la polpa in un colino per circa 1 ora e alla fine sgocciolarlo ulteriormente schiacciandolo con un cucchiaio.
Tritate lo spicchio d'aglio (io l'ho fatto con un coltello). In una ciotola versare lo yogurt, l'aglio e la purea di cetriolo, salare (assaggiate) e riporlo in frigo almeno 1 ora.
La ricetta prevede anche qualche oliva nera per guarnire e un cucchiaino d'olio, io non li ho messi.



...dicevo versione italianizzata perchè ho usato una piadina e non la pita, e al posto della carne di maiale ho usato del pollo. Ma vi assicuro che è strabuono.




Ingredienti per 2 piadina gyros:

1 confezione di piadine schar
2 fette di petto di pollo
2 pomodori da insalata
1/2 cipolla
patatine fritte
farina (pasta schar)
olio - sale

Tagliate a striscioline il pollo, infarinatelo e saltatelo in padella con un filo d'olio, a fine cottura salatelo. Friggete delle patatine e salatele. Tagliate a fettine sottili il pomodoro e la cipolla.
Scaldate la piadina su una piastra ben calda circa 1 minuto per parte, spalmate con tzatziki, aggiungete pomodori, patatine pollo e cipolle. Richiudete a cono e gustate caldo.



con questa ricetta partecipo al contest di olio e aceto 

Image and video hosting by TinyPic



E' con grande gioia che vi comunico di aver vinto il contest di olio e aceto per la categoria miglior fotografia.
Ringrazio Fabiola e guardini lo sponsor che ha gentilmente offerto i premi di cui già in passato ho acquistato 2 stampi da forno, e che trovo semplicemente meravigliosi. 







20 commenti:

  1. Che buona e che bellissime foto! Da oggi ti seguo anch'io, a presto, Babi

    RispondiElimina
  2. Concetta è meravigliosa! La prossima volta però le piadine falle tu che ci vuole pochissimo ;)

    RispondiElimina
  3. Una vera bonta',bravissimaaaaa e buon week ;-))))

    RispondiElimina
  4. mi ispira terribilmente questa ricetta... grande concetta

    RispondiElimina
  5. spettacolo!!!!e lo tzatziki è praticamente perfetto!!brava brava brava!

    RispondiElimina
  6. Caspita che piattino! La piadina della schar non l'ho mai provata. Tempo fa provai l'impasto per piadine del Pane di Anna, molto buono e versatile. Un saluto.

    RispondiElimina
  7. Spettacolare...noi siamo stati a creta e rodi a settembre e concordo: la cucina greca è strepitosa, quindi....dovrò replicare sicuramente!!!

    RispondiElimina
  8. Non ho mai assaggiato la cucina greca ma a vedere questa specialita' ci credo proprio che deve essere fantastica!

    RispondiElimina
  9. Che buona! Quando sono andata in Grecia ho mangiato molto volentieri lo tzatziki, adoro l'aglio! Proverò la tua ricetta perché non l'ho mai fatto. Buona domenica, Laura

    RispondiElimina
  10. Neanche io ho mai assaggiato la cucina greca..e' da provare!

    RispondiElimina
  11. Io sono stata in Grecia più di 20 anni fa e ancora ricordo la bontà di questo piatto! Mi fai sognare dicendo che così possiamo ricreare il sapore!
    Baci

    RispondiElimina
  12. è bellissima e buonissima! belle foto, bacioni cara :XX

    RispondiElimina
  13. Che ricetta simpatica e sfiziosa, la preparerò per la mia famiglia che adora la cucina greca!

    RispondiElimina
  14. Ciao Concetta! grazie x la visita! il tuo blog è bellissimo e le foto sono davvero molto accattivanti! sono stata in Grecia 2 volte ma questa pietanza mi manca! hai fatto una ricetta goduriosa!!! e anche se sono le 8.30 del mattino..mi è venuta una voglia di assaggiarlo! A presto!

    RispondiElimina
  15. ricetta inserita, grazie mille ed in bocca al lupo...

    RispondiElimina
  16. presentazione bellissima.. stuzzicante! non sono stata in Grecia.. ma il tuo piatto mi ha invogliato!! a presto baci

    RispondiElimina
  17. hai vinto il mio contest!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  18. Ciao!
    Complimenti x aver vinto il contest!!!
    Una bellissima ricetta, mooolto invitante!!!
    Credo proprio che proverò a rifarla a casa!
    Mi metto tra i tuoi lettori! Se ti va passa a trovarmi! Ciao, un bacio!

    RispondiElimina
  19. grazie per i complimenti, sono felicissima di aver vinto il contest, è stata una gradita sorpresa.

    RispondiElimina
  20. Rispondo ad una lettrice/lettore anonima/o che ha lasciato un commento a questo post che io ho eliminato in quanto non mi andava di battibeccare, ma subito dopo ci ho ripensato sembra scortese non dargli una risposta! il suo commento era il seguente:
    " la carne non è di pollo ma di maiale e la pasta più doppia...ma andate in Grecia!"
    Cara/a anonimo/a se tu avessi prestato attenzione a tutto il post e non solo agli ingredienti, avresti notato che io in Grecia ci sono stata e anche più di una volta, che i gyros di cui parli ne ho mangiato in quantità e che ho comprato sul posto anche un libro di cucina greca. Quindi la ricetta la conosco benissimo, ma non hai notato ne il titolo del post "Piadina gyros", ne il punto in cui dico che questa è una rivisitazione italianizzata e quindi nulla a che pretendere dall'originale, ma vuol essere solo una rivisitazione a mio gusto e necessità. Si necessità perchè cosa più importante non hai notato che questo è un blog di cucina prevalentemente senza glutine, e che non trovando la pita in farmacia, l'ho adattato con una piadina. Se hai ancora dei commenti da fare prego, stavolta verranno pubblicati, ma solo se firmati.

    RispondiElimina

ti potrebbero anche interessare